[Google Adwords] Come promuovere prodotti sul Guadagno e il Fare Soldi con il nuovo regolamento

Postato da Stefano Pepi il 19 Gen 2011 - Visto da 2.812 utenti

Con il nuovo regolamento AdWords vieta la promozione di siti web che promettono guadagni esagerati con sforzi e/o rischi minimi.

Ecco un esempio di pagine di destinazione vietati:

  • Pagine di destinazione che promettono guadagni esagerati con sforzi e/o rischi minimi (ad esempio, la possibilità di guadagnare € 10.000 alla settimana tramite marketing via email, da casa, lavorando solo due ore)

Ecco un esempi Pagine di destinazione accettabili:

  • Pagine di destinazione che pubblicizzano informazioni su come aumentare il reddito risparmiando
  • Pagine di destinazione che pubblicizzano vere opportunità di lavoro

ECCO COSA FARE:

In sostanza per adeguarti a questa regola devi abbassare un po’ il tono delle tue promesse e rendere il tutto molto più credibile e reale. Quindi è sempre possibile promuovere prodotti sul guadagno però non ci devono essere false promesse. Ricordati, Google AdWords vuole che l’utente non venga truffato o ingannato!

Questa regola è stata introdotta al fine di eliminare tutti quegli annunci pubblicitari che promuovevano Casinò Online e metodi di Guadagno veramente troppo forvianti. Da una parte è un sollievo non trovare più questi tipi di annunci. Dall’altra però è sempre più difficile creare una campagna su AdWords per pubblicizzare dei prodotti/servizi sul Guadagno anche se questi sono seri e affidabili. Tutto dipende da come vengono presentati.

Quindi per non avere problemi basterebbe creare una pagina di atterraggio con messaggi piùrealistici e non ingannatori. Quindi anche se il tuo prodotto è straordinario, nella pagina ti atterraggio che utilizzi su AdWords non promettere risultati straordinari. Ma prometti risultati normali, buoni.

Il problema è che il Quality Rater di AdWords che valuterà la tua pagina, non proverà mai il tuo prodotto e non potrà accertarsi della sua validità. Si limiterà solamente a dare uno sguardo alla pagina di atterraggio e in pochi secondi dovrà decidere se la tua offerta è troppo bella per essere vera oppure no.

Quindi pensa sempre a cosa può pensare il Quality Rater nel momento in cui apre la tua pagina. Meglio avere una campagna AdWords con una conversione più bassa che non averla affatto.

Le persone dopo questo hanno letto anche:

 Articoli Simili:

Fatal error: Call to undefined function wp_related_posts() in /home/stefanop/public_html/wp-content/themes/stefanopepi-v2/single-traffico-web.php on line 57